Categoria: News E Promozioni

Marzo storico per Skoda Auto, numeri record

Un 2018 eccellente, un marzo storico per Skoda. A marzo, infatti, la casa ..

Un 2018 eccellente, un marzo storico per Skoda. A marzo, infatti, la casa automobilistica boema ha fatto segnare il mese migliore della storia dell’azienda chiudendo, al contempo, il primo trimestre con numeri record. Nello scorso mese Skoda ha effettuato 120.200 consegne, migliorando così del 10,7% il risultato dell’anno precedente (marzo 2017: 108.500 vetture). Nel primo trimestre 2018 sono state consegnate un totale di 316.700 vetture a clienti in tutto il mondo, pari a un incremento dell’11,7% rispetto all’anno precedente (2017: 283.500 vetture). Anche lo sviluppo estremamente positivo nei mercati chiave (Cina, Russia, Europa e India) ha contribuito alle vendite record, così come la forte crescita fatta registrare dai modelli Octavia e Kodiaq. Un altro pilastro di questo continuo successo è Skoda Karoq, con 17.100 esemplari consegnati nel primo trimestre 2018.

“L’eccellente risultato ottenuto nei primi tre mesi del 2018 dà continuità al successo dello scorso anno – afferma Alain Favey, membro del board di Skoda Auto per vendite e marketing – conseguire il miglior primo trimestre e consegnare per la prima volta 120.200 vetture in un solo mese sono un’ottima base per l’ulteriore sviluppo del Marchio.”

Volkswagen, record di consegne nel primo trimestre 2018

Con più di 1,5 milioni di veicoli consegnati nel primo trimestre del ..

Con più di 1,5 milioni di veicoli consegnati nel primo trimestre del 2018,  Volkswagen ha registrato il miglior risultato di sempre relativo a questo periodo. A marzo, le consegne a livello mondiale hanno raggiunto 584.700 unità (+4,9%). L’avvio dell’anno è stato positivo anche in Italia: nei primi tre mesi del 2018, nel nostro Paese sono state immatricolate 47.761 auto Volkswagen. Si tratta di una crescita del 10,1% a fronte di un mercato in leggera flessione che ha quindi portato la quota di mercato a crescere fino a un significativo 8,32% confermandosi la marca estera più venduta in Italia.

Con 13.445 unità immatricolate nei primi tre mesi del 2018, la Nuova Golf conferma il suo ruolo di Volkswagen più venduta nel nostro mercato e si colloca all’ottavo posto nella classifica dei modelli più venduti. Ottimi risultati sono stati ottenuti anche dalla Nuova Polo (12.242 unità) e dalla Nuova Tiguan. Quest’ultima, con 9.197 immatricolazioni, si conferma il modello più venduto nel segmento D italiano. Al buon risultato della marca tedesca ha contribuito in maniera determinante anche la T-Roc: in poco più di due mesi di commercializzazione, il primo crossover compatto della Volkswagen ha già superato le 5.000 immatricolazioni. Con tre modelli nelle prime quattro posizioni, la Volkswagen conferma il suo ruolo di vertice nell’offerta di auto alimentate a metano. In particolare, da gennaio a marzo del 2018 in Italia sono state immatricolate 3.536 Nuova Golf TGI, 1.130 Nuova Polo TGI e 995 eco up.

Anno da record per Skoda, oltre 1.2 milioni di auto vendute

Il 2017 è stato l’anno di maggior successo nella storia di Skoda Auto. ..

Il 2017 è stato l’anno di maggior successo nella storia di Skoda Auto. La casa automobilistica boema ha fatto registrare nuovi primati sia sul fronte delle consegne di vetture a livello mondiale sia in ambito finanziario. Rispetto all’anno precedente, le consegne sono aumentate del 6,6%, toccando quota 1.200.500 unità (nel 2016 erano state 1.126.500). In questo periodo il fatturato è cresciuto del 20,8%, arrivando a 16,6 miliardi di euro (13,7 miliardi l’anno precedente), stabilendo così un nuovo primato. Per quanto riguarda il risultato operativo, Skoda ha fatto registrare una crescita del 34,6% rispetto all’anno precedente, toccando quota 1,6 miliardi.

Con la Strategia 2025 e l’offensiva di modelli a esso collegata, l’azienda ha preparato il terreno per un’ulteriore crescita. Nei prossimi due anni Skoda lancerà sul mercato complessivamente 19 nuove vetture e, tra queste, già nel 2019 la versione di serie del prototipo Skoda Vision X, presentato in anteprima mondiale al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra 2018.

Rivoluzione Volkswagen, un benzina efficiente come il diesel

Il progresso rende possibile l’impossibile. Lo dimostra un motore a benzina che, ..

Il progresso rende possibile l’impossibile. Lo dimostra un motore a benzina che, come nessun’altro prima, offre consumi simili a quelli di un diesel, pur costando molto meno. Un motore a benzina che a volte disattiva due dei suoi quattro cilindri o che addirittura si spegne del tutto e che unisce una coppia eccellente a emissioni ridotte. Si tratta del nuovo 1.5 TSI ACT BlueMotion sviluppato dalla Volkswagen. Ha una potenza di 130 cv ed è già disponibile sulla Golf e sulla Golf Variant. Nei prossimi mesi, questa efficiente unità sarà offerta anche su altri modelli della marca.

Il consumo combinato della Golf 1.5 TSI ACT BlueMotion in allestimento Business è di appena 4,8 l/100 km. Il valore nel ciclo extraurbano scende a 4,1 l/100 km. Ogni guidatore può ottenere consumi ridotti con questo motore, giacché è il 10% più efficiente di un motore a benzina comparabile. La Volkswagen ottiene questi benefici grazie al nuovo processo di combustione Miller TSI e all’uso di un innovativo turbocompressore con turbina a geometria variabile. Questo quattro cilindri è particolarmente efficiente nei casi di rilascio e di carichi parziali. In questi casi, il motore disattiva due cilindri (gestione attiva dei cilindri – ACT) o si spegne del tutto (modalità micro-ibrida eco-coasting).

Ogni volta che la richiesta di potenza è ridotta, la gestione attiva dei cilindri (ACT) disattiva i due cilindri interni. La funzione opera tra i 1.400 e i 4.000 giri al minuto e a velocità fino a 130 km/h. Il guidatore è informato dell’operazione appena percettibile di passaggio da quattro a due cilindri tramite il display della strumentazione.  Quando è associato al cambio automatico a doppia frizione DSG a 7 rapporti, il 1.5 TSI ACT BlueMotion raggiunge un ulteriore livello di innovazione componendo un sistema micro-ibrido. Non appena il guidatore fa veleggiare l’auto, ossia rilascia l’acceleratore per via di una discesa o per decelerare leggermente, la centralina spegne il TSI e lo disaccoppia dalla trasmissione. In questo modo il motore non genera resistenza e pertanto l’energia cinetica del veicolo è ottimizzata. Quando veleggia, la Golf avanza ripetutamente in modalità a zero emissioni per brevi periodi di tempo. Nella pratica, questi spegnimenti temporanei del motore che vanno a realizzare la modalità eco-coasting riducono i consumi fino a 0,4 l/100 km. Il sistema micro-ibrido utilizza l’architettura a 12 volt dell’impianto elettrico e una compatta batteria agli ioni di litio per alimentare tutti i dispositivi dell’auto nelle fasi in cui il motore è spento.

In aggiunta alla disattivazione dei cilindri e allo spegnimento del motore, un’ulteriore caratteristica del 1.5 TSI ACT BlueMotion è il nuovo ciclo di combustione Miller TSI. Questo implica l’uso di un controllo della distribuzione ottimizzato (chiusura anticipata delle valvole di aspirazione) in combinazione con un rapporto di compressione più elevato e con la sovralimentazione tramite turbina. Grazie a un innovativo controllo della combustione della miscela aria-benzina, si ottiene un incremento dell’efficienza fino al 10% che comporta una riduzione dei consumi e delle emissioni, a fronte di una coppia consistente anche ai bassi regimi. Rispetto ad altri motori a benzina, le valvole di aspirazione del 1.5 TSI ACT BlueMotion sono aperte per un tempo minore. Ciò fa la differenza, in quanto la valvola di aspirazione viene chiusa durante la fase di aspirazione in un momento in cui il pistone deve ancora percorrere parte della corsa verso il punto morto inferiore. Questo porta a ridurre le perdite ai carichi parziali. Allo stesso tempo, la miscela si avvantaggia della maggiore espansione in una gamma di regimi che è a rischio di detonazione spontanea. L’espansione, inoltre, riduce pressione e temperatura della miscela. L’accensione, pertanto, può essere ritardata per ottenere una maggiore efficienza, pur riducendo allo stesso tempo il rischio di processi di combustione non controllati. Diventa così possibile Pagina 3 di 3 aumentare il rapporto di compressione fino a un valore di 12,5:1. Ciò migliora l’efficienza e, di conseguenza, riduce i consumi e le emissioni di CO2.

Poiché nel ciclo Miller TSI le valvole di aspirazione sono aperte per tempi più brevi, i cilindri devono essere riempiti con la carica a una pressione maggiore. Per farlo, la Volkswagen utilizza una turbina a geometria variabile (VTG). Finora, turbocompressori di questo tipo sono stati utilizzati solo su motori a benzina di auto sportive ad alte prestazioni. La Volkswagen è il primo Costruttore a usare una turbina di questo tipo su un motore a benzina di grande serie. Per fare un confronto: un sistema turbo convenzionale elimina parte dei gas di scarico necessari alla sovralimentazione tramite una valvola di pressione massima wastegate, sprecando dell’energia. Nel 1.5 TSI ACT BlueMotion, invece, è possibile dirigere il 100% dei gas di scarico attraverso la turbina grazie al VTG. Facendo ciò, la camera di combustione è sempre rifornita in maniera ottimale grazie agli elevati livelli di efficienza del turbocompressore. Consumi ed emissioni calano, mentre la risposta del motore migliora.

Nel prossimo futuro, la Volkswagen lancerà ulteriori derivazioni del 1.5 TSI ACT BlueMotion sui mercati globali. Meno cilindri, minori cilindrate e potenze molto più elevate sono tutti sviluppi possibili. Inoltre, i motoristi hanno progettato questa unità lasciando spazio a ibridazioni mild, full e plug-in, oltre alla possibilità dell’alimentazione a gas metano.

Promo locator, offerte personalizzate per la tua Volkswagen

Con Volkswagen Promo Locator puoi usufruire di sconti personalizzati per la tua ..

Con Volkswagen Promo Locator puoi usufruire di sconti personalizzati per la tua Volkswagen. Con due semplici mosse potrai scoprire tutti i servizi riservati per te a un prezzo finito e scontato, senza sorprese. Clicca il link qui sotto e segui le indicazioni inserendo il numero di targa o del telaio della tua auto e scegli Autover come tuo Centro Volkswagen Service di fiducia a Orvieto. Ci vediamo in officina!

Clicca qui

Nuova Golf TGI, il metano al prezzo del benzina

Il metano al prezzo del benzina. E’ la nuova offerta Volkswagen che ..

Il metano al prezzo del benzina. E’ la nuova offerta Volkswagen che racchiude l’impegno della casa automobilistica tedesca per la mobilità sostenibile e coniuga il rispetto dell’ambiente e risparmio. La Nuova Golf TGI, infatti, ora si può avere da 17.900 euro o da 149 euro al mese con la formula Progetto Valore Volkswagen, lo stesso prezzo e la stessa rata della versione equipaggiata con il 1.0 TSI 110 CV a benzina.

La Nuova Golf TGI è disponibile negli allestimenti Trendline, Business, Highline ed Executive, anche con il cambio automatico doppia frizione DSG a 7 rapporti. L’1.4 TGI da 110 CV e 200 Nm a doppia alimentazione benzina/metano le consente di passare da 0 a 100 km/h in 10,6 secondi e di raggiungere una velocità di 195 km/h. A queste prestazioni brillanti corrispondono un consumo medio di appena 3,6 kg/100 km ed emissioni di CO2 pari a soli 98 g/km. Notevoli sono anche i vantaggi economici dell’alimentazione a metano: esenzione dal pagamento della tassa di proprietà in molte regioni e dai blocchi del traffico in molte città. Inoltre, per fare un pieno di metano alla Nuova Golf TGI bastano meno di 15 euro.

Alle numerose innovazioni tecniche introdotte l’anno scorso che rendono la Nuova Golf ancora più ricca ed evoluta, si abbina l’unicità di poter offrire cinque alimentazioni differenti, tra cui 100% elettrica e ibrida plug-in. Accanto ai motori TSI benzina e TDI a gasolio, il metano identifica una proposta capace di interpretare alla perfezione i quattro pilastri della strategia Volkswagen: mobilità sostenibile, guida autonoma, connettività e tecnologia intuitiva. Da 17.900 Euro o 149 Euro/mese, la Nuova Golf TGI è davvero completa sin dall’allestimento d’ingresso Trendline. Questo ora prevede di serie anche il Tech&Sound Pack che a Front Assist con frenata di emergenza, Fatigue Detection e fari posteriori a LED, aggiunge radio Composition Media da 8”, cruise control, volante multifunzione rivestito in pelle, App-Connect e bracciolo centrale anteriore.

Nuova Volkswagen Touareg, anteprima in Cina

Anteprima mondiale in Cina per la nuova Volkswagen Touareg. L’ammiraglia della casa ..

Anteprima mondiale in Cina per la nuova Volkswagen Touareg. L’ammiraglia della casa automobilistica tedesca sarà infatti presentata a Pechino il prossimo 23 marzo. Una scelta non casuale perché la Cina oggi è il Paese dove le vendite di suv stanno accelerando più rapidamente, nonché il mercato nazionale più importante per Volkswagen.

Il design molto espressivo realizzato da Klaus Bischoff, responsabile del Design Volkswagen, e dal suo team dona al nuovo modello un’identità inconfondibile e dal carattere forte. Una vasta gamma d’innovativi sistemi di assistenza assicura il massimo livello di sicurezza e comfort. Uno dei cruscotti digitali più grandi della categoria, l’Innovision Cockpit, apre a una nuova dimensione dell’infotainment e della connettività. Motore, trasmissione, sospensioni pneumatiche ad aria, ruote posteriori sterzanti e stabilizzazione del rollio garantiscono un’esperienza di guida sicura e dinamica.

Con la nuova Touareg, la Volkswagen dà vita alla terza generazione di una storia di successo che, come le serie precedenti, soddisferà le aspettative elevate della categoria premium e dei suoi clienti. Quello dei suv superiori è tra i segmenti in crescita più rapida nel mercato automobilistico mondiale. Per esempio, le previsioni anticipano che in Cina i volumi di questo tipo di vetture raddoppieranno entro il 2023.

Sin dal lancio della sua prima generazione nel 2002, la Touareg ha impressionato grazie alle sue prestazioni e al suo piacere di guida, replicati in circa un milione di unità. Lo ha fatto su strada, in fuoristrada e sui tracciati rally di tutto il mondo, vincendo il Rally Dakar negli anni dal 2009 al 2011.

Via i veli dalla nuova Skoda Fabia

L’attesa sta per finire. Il prossimo 8 marzo al Salone internazionale dell’auto ..

L'attesa sta per finire. Il prossimo 8 marzo al Salone internazionale dell'auto di Ginevra sarà presentata la nuova Skoda Fabia il cui lancio sul mercato è previsto nel secondo semestre del 2018. La popolare hatchback della casa boema è ancora più accattivante, grazie ai dettagli stilistici ridisegnati sia all’anteriore sia al posteriore, ai gruppi ottici con tecnologia full led, disponibili per la prima volta per questo modello, e a un abitacolo ancora più elegante. Il carattere moderno è sottolineato dai brillanti ed efficienti motori benzina 1.0 e da sistemi di assistenza aggiuntivi.

Esterni e interni sono caratterizzati da nuovi elementi di design. Un tocco di freschezza è rappresentato dai gruppi ottici e dai fendinebbia con nuovi profili. Per la prima volta Skoda Fabia è equipaggiata con gruppi ottici anteriori e posteriori con tecnologia full led. Rinnovate anche le linee stilistiche dell’anteriore e del posteriore. Anche l’offerta di cerchi in lega è stata ampliata, con l’aggiunta di cerchi da 18”. L’abitacolo è impreziosito dalla strumentazione di nuova concezione, dai nuovi listelli decorativi per la plancia e dalle superfici bicolore dei sedili.

La futura gamma di motorizzazioni comprende quattro motori benzina tanto brillanti quanto efficienti, ciascuno con tre cilindri e cilindrata di 1 litro. I motori MPI, disponibili nelle versioni 60 CV (44 kW) e 75 CV (55 kW), sono dotati di iniezione indiretta di carburante. Per i due propulsori TSI la potenza passa a 95 CV (70 kW) e 110 CV (81 kW) grazie all’innovativa tecnologia con sovralimentazione turbo e iniezione diretta di benzina. A richiesta, il più potente dei quattro motori può essere abbinato a un cambio DSG a 7 rapporti. Per quanto riguarda la gamma di motorizzazioni Skoda concentra la sua attenzione su motori benzina moderni ed è quindi orientata alle esigenze dei Clienti nel suo segmento di riferimento.

Ampliando l’offerta di sistemi di assistenza alla guida, ancora una volta Skoda porta a bordo della sua hatchback più famosa la tecnologia avanzata propria delle vetture delle classi superiori. Durante la marcia lungo strade a più corsie, il nuovo Sistema Blind Spot Detect segnala i veicoli che si trovano nel cosiddetto angolo cieco o che si avvicinano rapidamente da dietro. Il sistema Rear Traffic Alert sorveglia ciò che accade dietro la vettura e segnala l’eventuale rischio di collisione durante la retromarcia. Inoltre sarà disponibile il Sistema di regolazione automatica delle luci abbaglianti Auto Light Assistant, che passa automaticamente alle luci anabbaglianti non appena rileva la presenza di veicoli che precedono o che provengono in senso contrario.

In futuro il sistema di infotainment Swing disporrà di un display da 6,5 pollici, con il quale sarà possibile utilizzare i numerosi servizi di connettività offerti da Skoda Connect. In abbinamento al sistema di navigazione Amundsen, ora anche a bordo della nuova Fabia sono disponibili le informazioni sul Traffico Online in tempo reale che propongono percorsi alternativi in caso di code. Inoltre l’innovativa tecnologia SmartLink+ permette la connessione tra il proprio smartphone e la vettura, supportando le tecnologie Apple CarPlay, Android Auto, MirrorLinkTM e SmartGate.

Le particolarità tipiche della casa boema che distinguono Skoda Fabia dalle altre compatte del segmento comprendono numerosi dettagli intelligenti che rendono le azioni quotidiane più confortevoli e funzionali. Ora la gamma di dotazioni Simply Clever è ancora più ampia. A richiesta sono disponibili porte Usb per la ricarica dedicate ai passeggeri dei sedili posteriori. Il bagagliaio ora è equipaggiato a richiesta con un fondo double-face. Il raschietto per il ghiaccio integrato nello sportello del serbatoio adesso è dotato di una scala di misurazione per rilevare lo spessore del battistrada. Inoltre nel vano laterale del bagagliaio di Skoda Fabia Wagon è riposta una torcia a led estraibile.

Dal 1999, in tutto il mondo Skoda Fabia  è stata venduta in più di quattro milioni di unità, di cui oltre 500.000 dell’attuale terza generazione. Con queste cifre, al momento è il terzo modello più venduto del marchio.

Nuovo Skoda Karoq, genio e regolatezza

Dopo il successo ottenuto dal grande suv Skoda Kodiaq, lanciato in Italia a primavera del ..

Dopo il successo ottenuto dal grande suv Skoda Kodiaq, lanciato in Italia a primavera del 2017 e già scelto da oltre 2.000 clienti, arriva nelle concessionarie il suv compatto Karoq che riprende stile, contenuti tecnologici e versatilità del “fratello maggiore” declinandoli in dimensioni compatte, che lo rendono perfetto anche in ambito urbano.

Con una lunghezza di 4,38 metri, Karoq offre un’abitabilità ai vertici del segmento per 5 passeggeri, cui aggiunge il vano bagagli best-in-class, con un volume utile che varia da 521 a 1.630 litri. Grazie poi alle tante soluzioni Simply Clever nell’abitacolo, tra cui i sedili posteriori Varioflex (di serie sulla versione Style) scorrevoli, ripiegabili e asportabili singolarmente, Karoq può mettere a disposizione fino a 1.810 litri per il carico di oggetti ingombranti o attrezzature sportive.

Il nuovo suv compatto è disponibile nelle versioni Ambition, Executive e Style, caratterizzate da un equipaggiamento di serie particolarmente completo, che arriva a includere tra gli altri anche i gruppi ottici in tecnologia full LED, il navigatore satellitare e i cerchi in lega da 17” o 18” a seconda delle versioni. Al lancio KAROQ è disponibile nelle brillanti motorizzazioni benzina 1.0 TSI 115 CV e 1.5 TSI 150 CV, con disattivazione selettiva dei cilindri a vantaggio dell’efficienza, e con le apprezzate motorizzazioni Turbodiesel 1.6 TDI 115 CV e 2.0 TDI 150 CV 4x4. ŠKODA KAROQ è tra i pochissimi modelli del proprio segmento a offrire il cambio automatico DSG a 7 rapporti per tutte le motorizzazioni in gamma. Skoda Karoq è proposto in Italia a partire da 23.850 euro per la motorizzazione 1.0 TSI e le prime consegne sono previste da fine gennaio 2018.

T-Roc, alla scoperta del crossover compatto

Dopo il debutto tra il pubblico allo scorso Salone di Francoforte, per ..

Dopo il debutto tra il pubblico allo scorso Salone di Francoforte, per la Volkswagen T-Roc è arrivato il momento di mostrarsi ai clienti italiani. Il primo crossover compatto della Volkswagen sfoggia uno stile carismatico e inconfondibile, capace di coniugare in 4,23 metri di lunghezza la forza di un suv e l’agilità di una sportiva compatta. Un’auto perfettamente a suo agio tanto nella dimensione urbana quanto sulle lunghe percorrenze. Esternamente le proporzioni accattivanti vengono esaltate da un design moderno, declinato in undici colori carrozzeria e quattro colori del tetto che permettono numerose combinazioni. Gli interni, invece, si distinguono per soluzioni avanzate perfettamente abbinate all’elevata funzionalità. I

Sono tre i motori oggi disponibili per la T-Roc: i benzina 1.0 TSI 115 CV e 1.5 TSI ACT (Active Cylinder Technology, gestione attiva dei cilindri) 150 CV, oltre al Turbodiesel 2.0 TDI 150 CV offerto con trazione integrale 4MOTION. Tutte e tre le unità hanno il cambio manuale a 6 rapporti. Inizialmente disponibile solo con il 2.0 TDI 150 CV, invece, l’automatico a doppia frizione DSG a 7 rapporti ora si può avere anche con l’1.5 TSI ACT 150 CV, a prezzi di listino che partono da 27.250 euro. In questa configurazione, la T-Roc coniuga prestazioni sportive e grande efficienza: accelera da 0 a 100 km/h in 8,4 secondi e raggiunge i 205 km/h di velocità massima, a fronte di un consumo nel ciclo combinato pari a 5,3 l/100 km (ciclo NEDC). In Italia, la Volkswagen T-Roc è disponibile a partire da 21.900 Euro, nella versione 1.0 TSI 115 CV Style. La gamma è declinata in due allestimenti, Style e Advanced, entrambi caratterizzati da una dotazione di serie completa e da un’ampia possibilità di personalizzazione.

Tra i principali equipaggiamenti di tutte le T-Roc italiane ci sono sistema Composition Media con display da 8 pollici interamente rivestito in vetro, App-Connect, cruise control adattivo ACC, Front Assist e Lane Assist. A questi, nella variante Advanced, si aggiungono elementi distintivi sotto il profilo tecnologico e del design come i fari Full LED e la strumentazione interamente digitale Active Info Display di nuova generazione. 

La novità compatta di Wolfsburg ha ottenuto anche il punteggio massimo di cinque stelle nei crash test Euro NCAP, aggiudicandosi il titolo di modello più sicuro della sua categoria nel 2017. In combinazione con il cambio automatico a doppia frizione DSG ora sulla T-Roc è possibile avere anche il Safety Pack, che include sistema di assistenza nella guida in colonna Traffic Jam Assist, Emergency Assist, fari anteriori Full LED, Mirror Pack, gestione degli abbaglianti Light Assist e sensore Blind Spot. Sul fronte degli equipaggiamenti che migliorano il comfort di bordo, invece, le novità della gamma T-Roc sono la disponibilità del sistema di apertura/chiusura delle porte e avviamento senza chiavi Keyless e, sull’allestimento Advanced, dell’Executive Pack. Questo pacchetto, oltre al Keyless, include Mirror Pack e navigatore Discover Media da 8” interamente rivestito in vetro.